Dario Guidi e famiglia (Pomezia, Roma)

Io e la mia famiglia non possiamo far altro che ringraziare  Guido e il suo Staff per averci consentito di trascorrere al meglio il nostro viaggio in Thailandia grazie ad una organizzazione impeccabile, alla capacita’ di riempire le giornate mostrandoci quante piu’ cose possibili con il tempo a disposizione.
Ma soprattutto facendo il tutto con passione e non semplicemente cadenzando una serie di cose da fare, (come per esempio la forte voglia nonostante alcune problematiche e nonostante l’allungarsi della giornata lavorativa per loro, di farci visitare  Sukhothai durante il tramonto che per noi e’ stato qualcosa d’ indescrivibile).
Guido fin da quando l’ ho contattato è stato gentile  e preciso nell’ esaudire le nostre richieste e nel darci suggerimenti, oltre ad essere stato costantemente presente sia prima che durante il viaggio pronto a risolvere qualsiasi problematica, Giovanna la guida un gran  bel  personaggio che conosce bene la Thailandia ma anche il mondo, infatti dopo poco tempo ci ha inquadrato e ha capito le nostre esigenze, parlando un italiano ottimo e divertente con varie cadenze dal veneziano al romano… il tutto a bordo di un comodissimo Minivan guidato egregiamente da un autista cortese e premuroso,

Nella prima parte del viaggio siamo saliti verso  Nord visitando Ayutthaya, Sukhothai, puntata al Triangolo d’oro dove osservare il Mekong scorrere tra Laos, Myanmar e Thailandia,  escursione su motolancia lungo il fiume Kok un affluente del Mekong con tappa lungo il fiume per visitare tribu’, Chiang Rai e infine Chiang Mai con ritorno a Bankok.
Nella seconda parte del viaggio che abbiamo voluto dedicare al mare, la scelta e’ stata l’isola di Koh Kood di fronte alla Cambogia, e’ stata una scelta un po’ sofferta perche’ per arrivare ci vuole tempo ma ne è sicuramente valsa la pena se si cerca un posto meno commerciale, incontaminato, selvaggio e che riesca a donare serenita’ e magia allora è quello, con tramonti che ogni 24 ore sono riusciti a stupirci.
che aggiungere …….fare un lavoro è una cosa, amarlo fa la differenza.
Grazie Guido

  Koh Kood